La Forestale sequestra «Green Hill»

125

Tre persone sono indagate per il reato di maltrattamento di animali. All’interno della struttura si stima che ci siano circa 2.500 esemplari di beagle

Il Corpo forestale dello Stato ha sequestrato «Green Hill»la nota azienda situata a Montichiari (Brescia) che alleva cani beagle per i laboratori di vivisezione.
Alle operazioni di ispezione e sequestro della struttura, disposte dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale ordinario di Brescia, hanno partecipato circa 30 forestali appartenenti ai Comandi provinciali di Brescia, Bergamo e al Nucleo Investigativo per i Reati in danno agli Animali (Nirda). Presente anche personale della Questura di Brescia.
L’operazione ha portato al sequestro di cani di razza beagle, sia cuccioli sia adulti, e dell’intera struttura costituita da quattro capannoni, uffici e relative pertinenze per un totale di circa 5 ettari.
Le operazioni di sequestro si sono concluse in serata. Si stima che all’interno della struttura ci siano circa 2.500 beagle. I cuccioli di beagle non potranno comunque uscire dall’azienda. I rappresentanti della Green Hill sono stati nominati custodi giudiziari insieme al sindaco della cittadina lombarda e alla locale Asl. Essi avranno l’obbligo di cura e alimentazione degli animali.
Tre persone sono indagate per il reato, in concorso tra loro, di maltrattamento di animali (art. 544 ter CP).

(Fonte CfS)