Cinque incontri sulle rinnovabili

202

Promossi dal Club Unesco Bisceglie in collaborazione con l’Ites, rivolti alle seconde classi del Corso di Scienze ed esteso a tutta la cittadinanza

Al fine di assicurare le risorse di energia ed affrontare il problema dei cambiamenti climatici, è necessaria una strategia energetica, che sia in grado di sostenere lo sviluppo economico sia nei Paesi sviluppati sia nei Paesi in via di sviluppo.
La Commissione europea ha già fissato importanti obiettivi da realizzare entro il 2020: risparmio del 20% d’energia; riduzione del 20% delle emissioni di gas serra; copertura dei consumi energetici con Fonti Rinnovabili.
Venerdì 19 aprile, alle 18, presso l’Ites «G. Dell’Olio» di Bisceglie, partono gli incontri programmati su «Le Fonti rinnovabili e sostenibili di Energia», promossi dal Club Unesco Bisceglie in collaborazione con l’Ites, rivolti alle seconde classi del Corso di Scienze ed esteso a tutta la cittadinanza.
Cinque gli incontri in calendario: Energia Eolica e a seguire, Energia Solare, Energia Geotermica, Energia Idrica, le Biomasse.
Saranno relatori i chiarissimi prof. Benito Leoci – Merceologia, l’ing F. Pavone Progettista e Direttore dei Lavori con l’ing. Collaudatore G. Dammacco del Parco Eolico di Minervino Murge-località Piana Padula; l’ ing. G. Cafaro – Politecnico di Bari su Energia solare, il prof. D. Liotta – Geologo – Geotermia e il dott. V. Iurilli Geologo.
È assolutamente necessaria la diffusione di una nuova cultura, di una rivisitazione degli stili di vita e dei modi di produrre su cui si basa la nostra società e, a tal fine, l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite sottolinea il ruolo fondamentale che l’informazione riveste nel contesto della protezione ambientale e dello sviluppo sostenibile.
Il rapporto Brundtland 1987 (Our Common Future) contiene una definizione di Sviluppo Sostenibile che coniuga le aspettative di benessere e di crescita economica con il rispetto dell’ambiente e la preservazione delle risorse naturali: «l’umanità ha la possibilità di rendere sostenibile lo sviluppo, cioè di far sì che esso soddisfi i bisogni dell’attuale generazione senza compromettere la capacità delle generazioni future di rispondere ai loro».
Questa è la definizione di Sviluppo Sostenibile fornita da Gro Harlem Brundtland, medico e Primo Ministro del governo norvegese, nominata nel 1983 dal Segretario Generale delle Nazioni Unite presidente della Commissione mondiale sull’ambiente e lo sviluppo.
Nell’incontro di venerdì 19, dopo i saluti del Dirigente Scolastico, prof. Francesco Sciacqua, seguirà l’intervento sul Programma scientifico generale, del Presidente Club Unesco Bisceglie, Pina Catino, mentre gli ingegneri Filippo Pavone e Giuseppe Dammacco con il prof. di Merceologia Leoci, terranno una lezione Sull’Energia Eolica.
Concluderà questo primo incontro il Poeta Drammaturgo dott. Zaccaria Gallo: «vento, poesia di una forza».

Lunedì 22 aprile, in occasione della Giornata Mondiale della Terra, sarà effettuata un’escursione di studio con gli Studenti delle 2 A e 2 G dell’Ites «Dell’Olio», al Parco Eolico di Piana Padula nel Comune di Minervino Murge.
Il Parco Eolico è costituito da nove aerogeneratori, dalle infrastrutture viarie, da un cavidotto interrato di circa 16 km dalla sottostazione elettrica 150/20 kV, ubicata nel Comune di Andria (BT) in adiacenza alla Stazione Elettrica 380/150 kV di TERNA S.p.A.
Gli aerogeneratori, ciascuno della potenza di 2 MW, hanno altezza al mozzo di 80 metri e diametro del rotore di 82 metri.
Le torri eoliche sono localizzate nel Comune di Minervino Murge (BT), in località Piana Padula, su di un altopiano avente un’altitudine di circa 450 m. s.l.m., in aree coltivate a grano (seminativi).
I nove aerogeneratori producono, ogni anno, circa 36.000.000 kWh pari al fabbisogno domestico di circa 14.500 famiglie. L’energia prodotta viene trasferita alla RTN (Rete di Trasmissione Nazionale).
Per realizzare l’impianto eolico è stato necessario eseguire numerosi studi specialistici (ambientali, territoriali, di sicurezza, ed approfondite indagini geognostiche e geofisiche).
Le aree interessate dalla realizzazione del parco eolico sono state oggetto di approfondite indagini geognostiche e geofisiche e dettagliati studi ambientali.
Gli incontri godono del Patrocinio della Regione Puglia – Presidenza del Consiglio (Atto n. 956 del 29 /3/20123) della Città di Bisceglie, della Sigea, e del trimestrale di ecologia «Villaggio Globale».
Hanno aderito i sodalizi culturali di Bisceglie: Archeoclub d’Italia, Euterpe 2010, SOMS «Roma Intangibile».