In Rete i siti che possono generare terremoti

1278
siti terremoto

Con un ampio rinnovamento dei contenuti, una nuova veste grafica e nuove funzionalità, è stata rilasciata la nuova versione del Database of Individual Seismogenic Sources (Diss). Realizzato da un team di ricercatori Ingv Il Diss, realizzato da un team di ricercatori dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), è un archivio georeferenziato di faglie sismogenetiche […]

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.