Tutti «in mutande» per Kyoto

89

Ad oggi ancora non esiste alcun Piano Energetico Nazionale per abbattere le misure di gas serra del Paese. Anzi si teme che verranno fatte ampie concessioni all’industria sporca del carbone, il combustibile fossile con le più alte emissioni di gas serra

Greenpeace lancia l’iniziativa «In mutande per Kyoto». L’Italia è in forte ritardo sugli obiettivi di Kyoto… letteralmente «in mutande»: le emissioni di gas serra sono aumentate del 10,5 per cento ad oggi mentre dovevano diminuire del 6,5 per cento. Questo deficit si trasformerà in maggiori costi (da 3 a 5 miliardi all’anno) sostenuti da tutti gli italiani. Il Governo dovrebbe puntare fortemente su energie rinnovabili e misure di efficienza energetica e invece le iniziative vanno a rilento. Ad oggi ancora non esiste alcun Piano Energetico Nazionale per abbattere le misure di gas serra del Paese. Anzi si teme che verranno