Un Progetto per salvare il gambero di fiume

Tempo di lettura: 2 minuti

Iniziativa per il ripopolamento e la gestione dell’Austropotamobius pallipes. Coinvolte l’Unione europea e sette province dell’Italia centrale (l’Aquila, Chieti, Pescara, Teramo, Campobasso, Ascoli Piceno ed Isernia)

Acquistiamo prodotti certificati e salveremo la tigre

Tempo di lettura: 2 minuti

È l’appello del Parco Natura Viva di Bussolengo che segnala come il pericolo per la tigre dell’Amur viene dallo sfruttamento della foresta boreale di conifere

Tiger day, Sos per la tigre

0
Tempo di lettura: 4 minuti

Nella giornata dedicata alla tigre il Wwf invita a seguire l’esempio positivo del Nepal per fermare la scomparsa della specie dal pianeta: dal 2013 a oggi, la popolazione delle tigri è aumentata del 19%. Oggi restano solo 3.890 individui distribuiti in 13 differenti paesi. Bracconaggio, distruzione delle foreste, commercio illegale di pelli e altre parti del corpo sono ancora oggi le principali minacce per il futuro del felino

Consultazione pubblica contro il traffico illegale di specie selvatiche

Tempo di lettura: 3 minuti

Una piaga devastante che danneggia la biodiversità. Nell’ultimo decennio il numero di elefanti africani abbattuti illegalmente è raddoppiato, raggiungendo 22.000 esemplari, il numero di rinoceronti vittime di bracconieri è cresciuto in maniera esponenziale in Sud Africa. Il bracconaggio miete vittime anche tra le tigri, le cui ossa valgono 900 euro al chilo, ed è responsabile del 78% delle morti di tigri di Sumatra

Video-tutorial per estrarre la plastica ingerita da tartarughe

Tempo di lettura: 2 minuti

Pratiche per ottemperare alle Direttive Quadro sulla Strategia per l’ambiente marino (Msfd). Oltre l’80% dei rifiuti che si incontrano in ambienti marini è costituito da plastica, materiale che ricopre una posizione da protagonista con quantità sempre in aumento negli ultimi 50 anni e che hanno raggiunto, nel 2016, 335 milioni di tonnellate prodotte. Questo valore dovrebbe raddoppiare nei prossimi 20 anni…

Tartarughe marine piene di plastica

0
Tempo di lettura: 2 minuti

Nella Giornata mondiale dell’ambiente l’Ispra diffonde uno studio delle tartarughe marine nel Mediterraneo. La Caretta caretta come indicatore ambientale per monitorare la quantità e la dinamica della distribuzione delle plastiche

Come una fucilata contro la Sardegna

0
Tempo di lettura: 2 minuti

L’atto di bracconaggio, penalmente gravissimo e rilevante, mette a rischio l’esito di un progetto internazionale di conservazione della specie, che vede il coinvolgimento di Commissione europea, Regione Sardegna, Ispra, Forestas, Corpo Forestale Regionale, Grefa Spagna, Parco Regionale di Tepilora

Le renne non sono folklore natalizio…

0
Tempo di lettura: 2 minuti

In Canada è stato recentemente confermato che il branco di renne più grande del mondo si sta gravemente riducendo. Oggi, lo sviluppo di imponenti progetti industriali nelle ragioni artiche e sub-artiche sta mettendo in pericolo le vite dei popoli pastori di renne. La denuncia di Survival international

Linea elettrica mortale per un’altra aquila

0
Tempo di lettura: 3 minuti

In Sardegna fulminata un’altra aquila di Bonelli. Reintrodotta due anni fa grazie al progetto europeo Aquila a-Life, è il terzo esemplare colpito. Ispra si rende disponibile ed auspica maggior collaborazione con la società elettrica per minimizzare i rischi

Senza ripensamenti il massacro dei delfini

0
Tempo di lettura: 2 minuti

Dopo la caccia per «uso scientifico» delle balene continua la «pratica culturale» giapponese che uccide da settembre a marzo centinaia di delfini. Interventi di protesta a tutti i livelli contro questa ipocrisia nipponica e l’Enpa chiede alla Bonino di intervenire

Turismo e fauna selvatica: istruzioni per l’uso

Tempo di lettura: 3 minuti

Nella stagione estiva c’è un vero e proprio boom di segnalazioni relative al ritrovamento di giovani esemplari di mammiferi e uccelli che possono sembrare orfani dei loro genitori. Ma non sempre è così…

In Puglia strage di storni annunciata

0
Tempo di lettura: 2 minuti

Il Wwf invita la Regione a revocare la delibera. Alterata la disponibilità di un parere. Il prelievo possibile è passato da 8mila capi a 22mila, i Comuni individuati da 12 in tutto sono passati a 97, e i cacciatori autorizzati sono passati da 266 operatori a 733. La caccia agli storni, specie protetta, può essere oggetto di prelievo venatorio soltanto previa verifica di stringenti condizioni, in rapporto al numero e alla dannosità delle popolazioni insistenti in un dato territorio

Attenti a quei 4!

Tempo di lettura: 2 minuti La campagna di citizen science per conoscere quattro specie aliene molto invasive che hanno colonizzato il Mediterraneo e che sono pericolosissime per i loro aculei velenosi

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.

Nel Parco d’Abruzzo gli orsi muoiono per troppe… vacche

0
Tempo di lettura: 2 minuti

La storica Associazione denuncia da anni una situazione insostenibile per la salvaguardia delle specie selvatiche e per la biodiversità del Parco, ora un referto sanitario conferma che l’autorizzazione o il permettere il pascolo brado è una concausa fondamentale per la mancata sicurezza degli orsi. Il problema delle esche velenose non affrontato seriamente

Tornano i lupi nel sud-est barese

0
Tempo di lettura: 4 minuti

Rinvenuta a Gioia del Colle, probabilmente si stava spostando verso l’interno per raggiungere il parco dell’Alta Murgia. Il difficile rapporto dell’uomo con questo storico predatore. Una cultura da recuperare ma anche una realtà da saper gestire. Sarebbe utile un monitoraggio da effettuarsi con l’utilizzo di fototrappole posizionate nei pressi delle masserie che hanno segnalato la presenza dell’animale

In Sicilia uccisa a fucilate giovane aquila di Bonelli

0
Tempo di lettura: 3 minuti

Wwf: «Situazione fuori controllo, bisogna immediatamente fermare questa strage». Continua l’emergenza bracconaggio

Il gabbiano corso è in Puglia e chiede aiuto

0
Tempo di lettura: 4 minuti

֎Ha scelto questa regione come piattaforma di stazionamento e riproduzione nel mare Adriatico. Studiato dal 2016 ma è il valore massimo è stato raggiunto nel 2020 a Brindisi. Servono impegni di tutela per la colonia di Gabbiano corso dell’isolotto Giorgio Treviso con l’istituzione di una Zona di Protezione Speciale per non incorrere in un’eventuale procedura di infrazione Ue֎

La Corea del Sud ferma la caccia alle balene

0
Tempo di lettura: 2 minuti

Abbandonato il piano di dare inizio alla caccia baleniera cosiddetta «scientifica». Lo scorso mese oltre 100mila persone da tutto il mondo hanno mandato messaggi al Primo Ministro coreano chiedendo di cancellare questo orribile piano

Sos tonno, appello Wwf all’Iccat

0
Tempo di lettura: 3 minuti

Tonni minacciati da livelli record di sovrappesca e sospette attività criminali. Wwf: «serve un’azione più decisa»

Le tigri sono in aumento

0
Tempo di lettura: 2 minuti

Nella regione indiana del Western Ghats sono stati identificati, negli ultimi dieci anni, più di 600 tigri. Un altro paese in controtendenza, ovvero con risultati positivi in tema di salvaguardia della tigre, è la Tailandia. Gli sforzi della Wcs sono cominciati 25 anni fa