La lontra è tornata nel Parco nazionale del Gargano

Tempo di lettura: 2 minuti

«Pochi giorni fa – spiega il naturalista Maurizio Marrese – durante i consueti rilevamenti, abbiamo riscontrato numerosi segni di presenza indiretti della specie (impronte, escrementi etc.) sia alla foce del Cervaro sia all’interno dell’Oasi Lago Salso, nel Parco nazionale del Gargano». Fino al 1971 è stata considerata dalla legge italiana «animale nocivo» liberamente abbattibile, portandola quasi all’estinzione, per questo motivo è stata legalmente protetta dal 1976. Attualmente risulta fra i mammiferi più minacciati d’Italia ed è inserita nella lista rossa dell’Iucn

Camoscio d’Abruzzo

Tempo di lettura: 3 minuti

Un animale unico al mondo, che oggi vanta sempre più titoli e ragioni per essere chiamato non solo Camoscio d’Abruzzo, ma con migliore «spirito del tempo» Camoscio appenninico? L’importante ruolo del Gruppo camoscio Italia

L’importante ruolo del Gruppo camoscio Italia

Sos dagli oceani

Tempo di lettura: 2 minuti ֎Un mare sotto assedio con il Mediterraneo che è la sesta grande zona di accumulo dei rifiuti plastici al mondo. Il Wwf propone come salvarlo֎

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.

E se trovassi un uccellino?

0
Tempo di lettura: 3 minuti

Nella quasi totalità dei recuperi il tempismo gioca un ruolo fondamentale. Dal momento in cui si trova un uccello in difficoltà fino al momento in cui esso giunge al centro recupero più vicino, intercorre un lasso di tempo la cui durata dipende dal soccorritore

Nuova specie di lucertola spinosa

Tempo di lettura: 2 minuti Scoperta in Messico ֎Una ricerca, pubblicata sulla rivista «Amphibia-Reptilia» e frutto della collaborazione tra il Dipartimento di Biologia e biotecnologie della Sapienza e l’Universidad Nacional Autónoma de México, ha individuato […]

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.

Sara uccisa durante la migrazione

Tempo di lettura: 4 minuti ֎Un altro capovaccaio vittima dei bracconieri. È una perdita gravissima per la specie, l’ennesimo caso di bracconaggio nel Canale di Sicilia. La storia raccontata dal Cerm֎

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.

Spugna da bagno

Tempo di lettura: 3 minuti

Oltre alla pesca massiccia si sono aggiunti una serie di epidemie presumibilmente batteriche che soltanto negli ultimi trenta anni hanno comportato la distruzione e lo spiaggiamento di milioni di individui lungo le coste italiane. Da qui l’inserimento nella lista delle specie animali che richiedono specifiche misure gestionali (Convenzione di Berna e Convenzione di Barcellona)

L’infezione che uccide i gattini

0
Tempo di lettura: 2 minuti

La fonte più importante di contagio è rappresentata dalle feci e dalle urine di animali infetti in forma acuta. Ma anche ga tti convalescenti o gatti che non presentano sintomi possono diffondere l’infezione nell’ambiente, essendo portatori sani del virus

La Puglia casa degli uccelli acquatici

Tempo di lettura: 4 minuti

È stato pubblicato dalla regione Puglia (Dipartimento agricoltura, sviluppo rurale ed ambientale, sezione gestione sostenibile e tutela delle risorse forestali e naturali), il volume «Gli Uccelli acquatici svernanti in Puglia 2007 – 2019», ossia il censimento effettuato tra 2007 e 2019 nell’ambito del progetto International waterbird census (Iwc) coordinato dall’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra) e dalle Associazioni Centro studi de Romita e Or.Me.

Le aquile torneranno a volare in Sardegna

Tempo di lettura: 2 minuti

Presto reintrodotta l’Aquila di Bonelli, 5 giovani esemplari arrivati in Sardegna dal mese di giugno, provenienti dalla Francia e dalla Spagna. I giovani rapaci presto liberati in natura, grazie al progetto europeo «Aquila a-Life»

Falco pellegrino

Tempo di lettura: 3 minuti

Esistono attualmente in Italia circa un migliaio di coppie di questo formidabile Rapace, e se ne contano certamente oltre diecimila in Europa, tutte nidificanti: anche se un vero, preciso censimento completo degli individui appare molto difficile, considerando i movimenti e le dispersioni stagionali, non solo di adulti ma anche e soprattutto di giovani, in relazione alla presenza di forti concentrazioni delle prede preferite

Rubate dal nido due Aquile del Bonelli

Tempo di lettura: 3 minuti

Appello per una ferrea vigilanza del territorio. Il sospetto del racket dei rapaci giocolieri e l’esiguità della pena: appena 500 euro a fronte di un valore di 15.000 euro. I protezionisti: un colpo gravissimo per un’Aquila che rischia l’estinzione

L’Ibis eremita è tornato sul Gargano

Tempo di lettura: 2 minuti

I ricercatori del Centro studi naturalisti Onlus hanno iniziato il monitoraggio per la tutela dell’esemplare. L’ibis eremita, considerato fin dall’antichità un animale sacro, è progressivamente scomparso dalla maggior parte degli habitat originari, al punto da essere considerato fra gli animali più rari al mondo. Allo stato selvatico, estinto in Europa, ne rimangono solo poche colonie isolate in Marocco, Turchia e Siria

Chiudere quelle spiagge migliora la biodiversità

Tempo di lettura: 2 minuti

Uno studio pubblicato su «Communications Biology», coordinato dall’Istituto di ricerca sulle acque del Cnr, in collaborazione con il Parco nazionale dell’Asinara e varie università, dimostra, usando tecniche di ecologia molecolare, che la sabbia delle spiagge, apparentemente sterile, ospita in realtà una sorprendente diversità faunistica costituita da una miriade di microscopici e bizzarri animali, la meiofauna, la cui esistenza può essere minacciata dai turisti che semplicemente camminano sulla sabbia

Scoperta nella serra del Muse una lumachina di 2 centimetri

Tempo di lettura: 3 minuti È una specie sconosciuta alla scienza: è Barkeriella museensis.   Il suo areale di origine rimane ancora un mistero, non essendo conosciuta in natura, ma potrebbe collocarsi in Asia orientale o in Australia […]

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.

Gli Acari del Cane – La Rogna Sarcoptica

0
Tempo di lettura: 2 minuti

Se non si vedono non è detto che non ci siano… La conferma del sospetto diagnostico si ottiene solo attraverso l’esame microscopico

Tigri, più in gabbia che libere

0
Tempo di lettura: 3 minuti

In cattività più del doppio di quelle in natura

 Il Wwf denuncia la situazione in Asia orientale e sudorientale. L’industria della tigre non mostra alcun segnale di rallentamento. Le strutture che ospitano questa specie in cattività minano gli sforzi fatti per vietare il commercio illegale di animali o parti di essi. Il Wwf ne chiede la chiusura

Gli Acari del Cane – La Rogna Otodectica

0
Tempo di lettura: 2 minuti

Nel cane è una delle cause più comuni di otite esterna

Capitanata, il ritorno della Lontra

Tempo di lettura: 2 minuti

La regina dei fiumi riconquista le paludi Sipontine anche grazie ai progetti di rinaturalizzazione del Centro studi naturalistici Onlus-Pro Natura. Dopo il ritrovamento di un esemplare investito necessario che la strada la strada provinciale 141 venga messa in sicurezza, attraverso la realizzazione di tunnel, passaggi verdi o «ecodotti» per il transito della fauna per evitare che ulteriori altri animali possano essere investiti

La tanatosi, l’«arte» di fingersi morti

Tempo di lettura: 3 minuti

La condizione tanatosica è rappresentata da uno stato di completa immobilità, che si verifica grazie ad un meccanismo riflesso di contrazione tetanica, scaricato sul tronco e su tutte le appendici, con conseguente sospensione di ogni attività motoria