Natura, Uomo e pipistrelli al tempo del Coronavirus

0
Tempo di lettura: 5 minuti

Le cause della pandemica diffusione del Coronavirus Covid-19 risiedono in abitudini alimentari folli e nella contiguità ormai irrefrenabile dei centri urbani ai residui lembi di territori aperti. Non illudiamoci, a sentire la medicina veterinaria, che il futuro vaccino possa essere la panacea. Come può cambiare il rapporto tra Homo sapiens ed animali selvatici a cominciare dai pipistrelli

Il sicomoro e il pino del Pollino vittime della stupidità

1
Tempo di lettura: 6 minuti

Distruggere il simbolo ne esalta il valore

֎Domani saranno trent’anni che il pino loricato, simbolo del Parco nazionale del Pollino, è stato bruciato. Ma gli alberi abbattuti non smettono di raccontarci. Il ricordo fatto da Annibale Formica che ha vissuto in prima persona il dolore per quel falò֎

Il senso dei luoghi, Noepoli non vuole morire

0
Tempo di lettura: 3 minuti

In un periodo contraddistinto da forti contrasti sociali e da una globalizzazione asfissiante, è il senso della vita che questi luoghi riescono ancora a darci

Per chi suona la campana

0
Tempo di lettura: 2 minuti

Le campane risuoneranno per ricordare questi giorni dell’afflizione, le campane risuoneranno per accarezzare i fiori di una primavera mai così attesa

«Joseph Beuys in Difesa della Natura»

Tempo di lettura: 2 minuti

A Siracusa due giornate dedicate al padre dell’ambientalismo contemporaneo. Beuys tra gli anni Settanta e i primi anni Ottanta fu ospite nella tenuta di Bolognano, sui monti d’Abruzzo, qui l’artista tedesco tra il 1972 e il 1985 diede vita a una colossale operazione denominata «Difesa della Natura»: piantò 7mila alberi, tutti di specie diversa, creando un’installazione naturale permanente dal grande impatto ambientale e sociale

Kenya, una terra selvaggia, magica e ingiusta

0
Tempo di lettura: 4 minuti

Com’è vivere il razzismo al contrario…

La storia di Giampaolo Sterton, un uomo dalla pelle bianca che in Kenya ci è nato e cresciuto. Padre irlandese, madre romana, Sterton è figlio di un colonialismo che ha portato molti cittadini del Commonwealth a stabilirsi in Kenya, perché dominio inglese. Veniva loro assegnato un appezzamento di terra sul quale poter costruire una abitazione e mettere poi radici in un Paese di neri

Covid-19, clima e nuovi virus

0
Tempo di lettura: 6 minuti

Il Coronavirus e il nostro futuro prossimo

Emergono gli studi sul rapporto fra virus e cambiamenti climatici, inquinamento da polveri sottili e i rischi già segnalati dei virus dormienti nei ghiacciai che si stanno liquefacendo. Allarmi dati anche 30 anni fa. Andrea Pinchera, direttore della comunicazione di Greenpeace, studioso e docente, fa una puntuale sintesi di tutto

Bio, riciclabile, compostabile… l’imbroglio plastica continua

0
Tempo di lettura: 11 minuti

A che serve la Bioplastica? Ma con tanta plastica non degradabile che abbiamo, a che ci serve farne di Biologica, pseudodegradabile? Pare proprio un assurdo totale, a cui spesso non si pensa affatto

Il senso dei luoghi, Aliano e Carlo Levi

0
Tempo di lettura: 4 minuti

È significativo come il primo a percepire il «senso» di questi luoghi sia stato un esiliato politico, mandato lì da Torino per punizione: una punizione, però, che ha aperto un varco nella comprensione della società meridionale, nella mentalità della sua popolazione!

Lo schiaffo di Poseidone. Conoscere e prevenire i maremoti

0
Tempo di lettura: 4 minuti

102 pagine in cui Paolo Sansò avvicina il lettore alla conoscenza di un argomento complesso che risulta, per molti aspetti, ancora nuovo per la scienza ma i cui effetti sono così tristemente noti nelle notizie di cronaca di nazioni devastate da tale fenomeno tanto naturale quanto imprevedibile che tante volte, nella storia del nostro pianeta, ha profondamente modificato e fortemente contrassegnato l’evoluzione degli ambienti costieri

Le falene di Etnopollino

Tempo di lettura: 4 minuti Una strage per un concerto Ricordando un evento di qualche anno fa che purtroppo si ripete puntualmente. Un concerto con una partitura stonata di cui nessuno sembrava essersi accorto: tanti […]

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.

La Materia Oscura è una particolare forma di energia definita Etere Massivo

0
Tempo di lettura: 7 minuti

E ci sono anche i terrapiattisti dell’universo…

Esiste una dimensione spaziale, a noi oggi del tutto sconosciuta, dove pur spostandosi a velocità costante il tempo non scorre. Per un fotone, invece, il tempo scorre ma in modo talmente lento da sembrare eterno

Stampacchia, il matematico che ha dato lustro all’Italia

Tempo di lettura: 2 minuti

Le sue carte scientifiche donate alla Federico II di Napoli. Figura fondamentale della seconda metà del secolo scorso, ha iniziato e concluso la sua carriera accademica all’Università di Pisa e alla Scuola Normale

Grafene… ma è vera gloria?

0
Tempo di lettura: 4 minuti

Esploriamo bene bene! Intanto evitiamo proclami trionfalistici; continuiamo ad impiegare questo materiale in usi di nicchia, in strutture chiuse che non ne disperdano le polveri e non comportino contatto diretto, con precise prescrizioni di manipolazione e smaltimento. Precauzione! Non è una parolaccia, né un freno all’impetuoso sviluppo della scienza e della tecnica; è solo una delle componenti di un comportamento intelligente

Energia oscura e vento d’etere sono la stessa energia

0
Tempo di lettura: 3 minuti

Lo sostiene il prof. Massimo Del Vecchio nella sua «Teoria delle Geodetiche e costante cosmologica». Gli scienziati iniziano ad affermare che la costante cosmologica sia collegata all’energia oscura. Secondo il professore, gli scienziati iniziano a comprendere, da osservazioni sperimentali che le costanti universali non sono proprio delle costanti. Del Vecchio dimostra matematicamente che tutte le costanti universali in realtà variano nelle cifre decimali e che l’unica vera costante universale è solo la costante cosmologica, cioè la velocità del vento d’etere

Cersosimo, una storia antica che può illuminare il presente

0
Tempo di lettura: 3 minuti

Per trovare le tracce di questa splendida realtà bisogna risalire addirittura al IV secolo a. C., periodo in cui si colloca il primo insediamento umano accertato, costituito dall’acropoli della città greco-lucana, situata sul monte «Castello»

Il legno prima di tutto

0
Tempo di lettura: 2 minuti

֎Ormai ci sono pochi dubbi, il legno è stato compagno dell’uomo sin dai primi albori della comparsa degli umani sulla Terra. E comprende, nelle applicazioni pratiche, tutte le altre materie utilizzate dai primi uomini֎

Economia circolare o sferica?

0
Tempo di lettura: 9 minuti

Chiamiamola Biogeosfera, che è più coerente al reale, il termine già esiste nei dizionari scientifici e qualche blog. Ma o Biosfera o Biogeosfera, noi ci siamo dentro a piè pari, con tutto l’ambaradan che muoviamo, spostiamo, trasformiamo, erigiamo, spandiamo e poi lasciamo in giro. La suggestione di indossare un paio di occhiali interattivi (una sorta di realtà aumentata) che ci aiutino a percepire che cos’è la sostenibilità ideale, ovvero quel flusso di processi, materia e energia che consentono di restarci in mezzo in perfetto equilibrio, e per tantissimo tempo

Opportunismo, un male che viene da lontano

Tempo di lettura: < 1 minuto

I saggi di Stefan Zweig intitolata «Opportunismo. Il nemico universale», è l’antologia, pubblicata a cavallo tra le due guerre mondiali, si propone come un’attenta analisi della psiche umana nel tempo, trasformatasi in una meccanizzazione dell’esistenza come movimento mondiale e caratterizzata da una costante insoddisfazione interiore che vede il cuore degli individui ondeggiare tra due flutti opposti

Attenzione! i briganti stanno tornando

0
Tempo di lettura: 3 minuti

I nuovi briganti oggi potrebbero essere coloro che si oppongono all’appiattimento pianificato del mondo virtuale; sono una moltitudine di giovani, ma le luci dei set televisivi non si accendono mai su di loro. La cultura ufficiale si ostina a non vederli, ad ignorarli, proprio come è successo ai briganti che dopo essere stati catturati ed eliminati, sono stati continuamente uccisi migliaia di volte, giorno dopo giorno, nel corso di questi 150 anni di Unità d’Italia